CIBI TRANSGENICI
A cura del Dr. Gian Guido Baldini
Specialista in Scienza dell'alimentazione

Home page

Sono realmente utili? Quali gli eventuali rischi? Ecco qualche informazione utile a considerare l'argomento senza emotività o pregiudizi:

I cibi transgenici sono alimenti modificati nella struttura e composizione attraverso tecniche di ingegneria genetica; cioè inserendo nel loro DNA segmenti di materiale biologico, appartenente ad altri organismi viventi.
Con le biotecnologie si stanno cercando di conferire nuove proprietà ad organismi vegetali od animali, attraverso la manipolazione del loro patrimonio genetico nel tentativo di migliorarne le caratteristiche al fine di migliorarne la produttività. L'evoluzione degli OGM è stata rapidissima. Le prime piante transgeniche hanno fatto la loro comparsa negli anni ottanta, oggi i vegetali geneticamente modificati occupano una vasta superficie coltivata pari a 20,5 milioni di ettari nei soli Stati Uniti (74% degli OGM mondiali), seguono a distanza l'Argentina (4,8 milioni di ettari), il Canada (2,8) e l'Australia (0,1) e la Cina. Il grosso della produzione di piante transgeniche è limitata attualmente a poche specie: mais, soia, cotone, colza, pomodoro, patata ed, in Estremo Oriente, riso.

A FAVORE

CONTRO COME SI OTTENGONO LE PIANTE OGM
Le procedure per ottenere piante transgeniche sono standardizzate. Attraversano quattro tappe:

73
Viene creata la prima molecola di DNA ricombinante (Boyer e Cohen).
77
La Genetech riproduce in un batterio una proteina umana: la somatostatina.
78
Viene prodotta insulina umana da geni ricombinanti.
80
Viene riconosciuta la brevettabilità di di organismi modificati geneticamente negli U.S.A.
E' inventata la tecnica per amplificare i frammenti di DNA (K.Mullis).
83
In laboratorio viene realizzata la prima pianta transgenica del mondo: il tabacco.
85
Primo rilascio di piante transgeniche in ambiente naturale.
88
Brevettati i primi mammiferi: oncotopi e topi con sistema immunitario umano.
90
Sancito il criterio di "precauzione" alla conferenza internazionale di Rio de Janeiro.
La Gen farm produce la prima mucca transgenica che produce proteine umane nel sangue.
Direttiva 90/220/CEE relativa all'introduzione volontaria di OGM nell'ambiente.
91
Viene migliorata la conservabilità del melone.
93
Viene ritardato il processo di maturazione del pomodoro: i pomodori transgenici si rivelano migliori di quelli, diffusissimi, fatti maturare in serra.
94
Un trapianto genico rende la soia resistente agli erbicidi.
Viene commercializzato il pomodoro Flavr savr della Calgene.
Nasce il World Trade Organization (WTO) od alla latina Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC).
95
I trapianti genici rendono la patata resistente alle malattie: viene anche migliorato il contenuto nutrizionale.
Il mais diventa resistente alla piralide, il più pericoloso parassita di questo cereale.
97
Regolamentati i nuovi prodotti ed ingredienti alimentari dal Parlamento Europeo.
Clonata la pecora "Dolly".
98
Sancita dal Parlamento Europeo a Strasburgo la brevettabilità di microrganismi, vegetali ed animali OGM purchè siano "industrialmente utili". Il brevetto è possibile, infine, per i procedimenti utilizzati per arrivare a questi risultati. Tale direttiva avrebbe lo scopo di dare alle industrie europee la possibilità di competere con lo strapotere USA.
99
Elaborato il protocollo di sicurezza sui cibi al vertice di Cartagena (Colombia) da 65 paesi.
Nasce il consorzio di supermercati europei gm-free.
00
Febbraio: approvato il regolamento europeo 49 e 50/2000 sull'etichettatura.
Aprile: viene completata la mappatura del genoma umano dalla Celera Genomics - U.S.A.

 
  | HOME | TOP |
| Alimenti | Principi nutritivi | Anatomia | Fisiologia | Diete | Linee guida | Peso corporeo | Obesità | Normativa | Sicurezza | Links | Vocabolario
Se volete contattarmi inviate una E-mail a sanalimentazione@yahoo.it
Per approfondimenti: ASSOCIAZIONE MEDICI PER L'AMBIENTE
Casella postale 41, 4031 Basilea - T. 061/3224949